Piazza V. Emanuele Pachino

La grande piazza é il salotto di Pachino. Perfettamente quadrata, è posta nel punto più alto del paese e raccoglie tutte le 12 strade che provengono dalla periferia, tre per lato. E\’ caratterizzata da due file per lato di ficus benjamin, sempreverdi, e dalla imponenza della Chiesa Madre, del SS Crocifisso, la chiesa più vecchia di Pachino nasce nei primi anni della seconda metà del 1700 per volere di un principe locale, Gaetano Starrabba principe di Giardinelli – con decreto di Ferdinando I° Re delle due Sicilie il 21 luglio 1760 – che volle fondare questo paese a sud della ricca cittadina di Noto.

Per abitarla, prese un manipolo di villici locali, pochi nobili, e un altromanipolo di abitanti di Malta desiderosi di venire ad abitare nella nuova terra. E infatti ancora oggi, il paese è ricco di cognomi tipicamente maltesi. Lo stemma araldico, consiste in Una torre sul mappamondo e il porcellino per indicare la fertilità della terra.

Leave a Reply